Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 15 novembre 2017 alle ore 16:19.
L'ultima modifica è del 20 novembre 2017 alle ore 12:23.

17/11/2017


Anche quest'anno, in occasione della Giornata nazionale degli alberi del 21 novembre, si terranno gli Stati Generali del Verde Pubblico. Un'opportunità per fondere, mescolare e contaminare il più possibile esperienze, competenze e linguaggi diversi in nome di un obiettivo comune strategico.
Con la legge 10/2013, “Norme per lo sviluppo degli spazi verdi urbani”, l'Italia si è dotata di una legge sugli alberi, con l'obiettivo di promuovere una rinnovata cultura del verde, specie con riguardo al ruolo che esso ha e può avere negli insediamenti urbanizzati. Un ruolo che travalica l'aspetto strettamente ambientale e che ha implicazioni in campo sanitario, sociale, economico, oltre che, in alcuni territori, sugli stessi tratti identitari dei luoghi e delle comunità.

La Giornata degli alberi 2017 è dedicata al tema della legalità e della sicurezza urbana, nelle sue tante declinazioni. Dall'importanza delle aree verdi urbane come fattore essenziale di aggregazione e socializzazione, alla gestione delle alberature a tutela della incolumità di persona e cose, per concludere con gli alberi «politici», che nel loro muto e potente simbolismo narrano storie di libertà e di sfida a genocidi e criminalità organizzata.
E poiché la sfida va portata laddove lo Stato è stato sfidato, nel corso della Giornata degli alberi 2017 saranno messi a dimora tre alberi nella pineta incendiata di Castelfusano, nel Parco Nazionale del Vesuvio flagellato dagli incendi, e, in memoria di Paolo Borsellino e Giovanni Falcone, nel Parco Regionale dei Nebrodi.

Programma degli eventi