Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 29 novembre 2017 alle ore 11:58.
L'ultima modifica è del 29 novembre 2017 alle ore 12:58.

29/11/2017

È legittima l’esclusione dalla gara disposta in presenza di una dichiarazione mendace che sia stata resa dal concorrente all’interno dell'offerta tecnica. È questo il principio affermato dal Tar Lazio con la sentenza n. 11161/2017.

Il caso
La pronuncia in rassegna trae origine da una procedura di gara indetta da Consip per la fornitura di alcune stampanti destinate ad un’Amministrazione statale: il bando di gara prevedeva, in particolare, che il punteggio per l’offerta tecnica sarebbe stato assegnato sulla base delle dichiarazioni e delle informazioni inserite da ciascun concorrente nella propria documentazione tecnica, mediante un meccanismo automatico di attribuzione dei punteggi, predefinito dal sistema telematico utilizzato per lo svolgimento della gara. Anche la graduatoria provvisoria sarebbe stata elaborata...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.