Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 28 maggio 2019 alle ore 17:11.
L'ultima modifica è del 28 maggio 2019 alle ore 19:11.

28/05/2019

L'articolo 106 comma 12 del Dlgs 50/2016 s.m.i. dispone che, qualora in corso di esecuzione si renda necessario un aumento o una diminuzione delle prestazioni fino a concorrenza del quinto dell'importo del contratto, la stazione appaltante può imporre all'appaltatore l'esecuzione alle stesse condizioni previste nel contratto originario. In tal caso l'appaltatore non potrà far valere il diritto alla risoluzione del contratto. 
Sul punto è stato evidenziato che la misura del quinto dell’importo originario dell’opera (cosiddetto quinto d’obbligo) rappresenta il limite entro il quale l’appaltatore è obbligato all’esecuzione delle ulteriori prestazioni di cui al contratto di appalto originario, ed oltre il quale, invece, l’appaltatore può vantare il...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.