Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 02 marzo 2018 alle ore 12:32.
L'ultima modifica è del 02 marzo 2018 alle ore 13:32.

02/03/2018

Una società ha acquistato un fabbricato per il quale l'alienante aveva ottenuto un permesso di costruire per la realizzazione di un tetto termico al terzo piano dell'edificio e l'installazione di un ascensore. L'acquirente, quindi, senza provvedere alla voltura del titolo abilitativo ha dato corso ai lavori di costruzione del tetto e li ha poi sospensi spontaneamente alla scadenza del termine triennale di efficacia del permesso.
Il comune ha dunque notificato alla società  un'ordinanza con la quale ha ingiunto la demolizione del tetto  perché costruito abusivamente. In particolare, per quanto qui interessa, l'Amministrazione ha contestato che, da un lato, il tetto era stato realizzato in assenza di valido titolo abilitativo, perché il permesso di costruire non era stato volturato in favore della società...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.

Articoli da Urbanistica