Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 12 marzo 2018 alle ore 13:29.
L'ultima modifica è del 12 marzo 2018 alle ore 14:29.

12/03/2018

Di regola la giurisdizione sulle cause relative alla sdemanializzazione delle strade pubbliche spetta al giudice ordinario, tuttavia, talvolta, la eterogeneità della vicenda comporta che quest'ultima possa essere esaminata dal giudice amministrativo.
Nel caso in esame il prorpietario di un immobile aveva presentato un'istanza di permesso di costruire in sanatoria per il fabbricato realizzato. Il Comune, però, aveva rigettato tale istanza e aveva ordinato la demolizione dell'opera ritenuta abusiva.
In particolare, per quanto qui ineteressa, l'Amministrazione aveva ordinato la rimozione degli illeciti realizzati su una porzione di terreno posta in una strada "catastalmente destinata a tracciato viario vicinale".
La proprietaria, quindi, ha impugnato avanti al TAR, oltre al diniego di sanatoria e all'ordinanza comunale,...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.

Articoli da Urbanistica