Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 02 luglio 2018 alle ore 15:16.
L'ultima modifica è del 02 luglio 2018 alle ore 17:21.

02/07/2018

Sappiamo che l'amministrazione comunale può legittimamente annullare il titolo edilizio entro diciotto mesi dalla sua emissione. Il problema, a questo punto, è quello di stabilire se, e a quali condizioni, il comune possa legittimamente esercitare il potere di annullamento di un permesso di costruire dopo che tale termine sia decorso. Detto in altre parole, trascorsi i diciotto mesi, il manufatto è “salvo” o si corre il rischio che possa essere ordinata la demolizione?

Il caso in esame
Il proprietario di un immobile presenta un progetto di ristrutturazione che prevede la trasformazione di un portico in superficie a residenziale. La relazione tecnica allegata alla richiesta di PdC precisa che “la struttura oggetto di intervento è costituita da un porticato chiuso su tre lati, disposto su due piani, e da un...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.