Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 21 novembre 2018 alle ore 18:05.
L'ultima modifica è del 21 novembre 2018 alle ore 19:09.

21/11/2018

Di norma, a prescindere dalla crisi che attanaglia l'edilizia, le imprese preferiscono procedere alla rateizzazione degli oneri concessori previa dazione di una fidejussione a favore dell'amministrazione. Ma cosa succede se, per un motivo o per l'altro, l'amministrazione accetta la rateizzazione ma “dimentica” di fissare i termini per il pagamento delle rate?  

Il caso in esame
Una società progetta e realizza un intervento di ristrutturazione urbanistica. In sede di determinazione degli oneri concessori, il progettista presenta il modulo in uso presso il Comune per l'autoliquidazione delle somme dovute compilando, però, solo la parte del modulo inerente il calcolo del contributo, lasciando in bianco le parti relative alle ipotesi di differimento e di rateizzazione del pagamento. In buona...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.

Articoli da Urbanistica