Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 03 giugno 2019 alle ore 14:51.
L'ultima modifica è del 03 giugno 2019 alle ore 16:51.

03/06/2019

Un cittadino chiede inutilmente il rilascio del permesso di costruire presentando tutta la documentazione di rito. Il Comune fa orecchie da mercante e rimane inerte. A questo punto, si ritiene che il titolo edilizio sia stato rilasciato in forma tacita, mediante silenzio-assenso. Il richiedente, però, vuole mettersi al sicuro e continua imperterrito a chiedere il rilascio di un titolo “tradizionale”, in forma cartacea. Inaspettatamente l'amministrazione pronuncia la decadenza del permesso di costruire tacito in quanto il richiedente non avrebbe dato avvio ai lavori. Ovviamente il caso finisce dinanzi al tribunale amministrativo.

Legittimo il PdC con silenzio-assenso
Il TAR (Bari, Sez. II, sent. 20 maggio 2019, n. 725) pone i primi paletti ricordando che l'art. 5 della legge 106 del 12 luglio 2011 (che aveva convertito il...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.