Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 11 settembre 2019 alle ore 18:22.
L'ultima modifica è del 11 settembre 2019 alle ore 20:22.

11/09/2019

I Comuni possono apportare varianti che riducono le previsioni e i programmi edificatori nel documento di piano vigente?
Il quesito è stato posto alla Corte Costituzionale dal Consiglio di Stato, chiamato a decidere sulla legittimità di una variante al piano regolatore comunale. Il problema non è di poco conto in quanto si tratta, in sostanza, di stabilire se il Comune, in sede di variante al piano regolatore generale, possa ridurre la capacità edificatoria dei suoli.

Il fatto
A finire sotto la lente è una variante generale al piano di governo del territorio (PGT) adottata nel 2015 - e poi approvata in via definitiva - dal Comune di Brescia. Tale variante era stata impugnata da alcuni proprietari che sostenevano l'obbligo del Comune di mantenere ferme le previsioni previgenti che prevedevano una maggiore...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.