Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 16 ottobre 2019 alle ore 18:20.
L'ultima modifica è del 16 ottobre 2019 alle ore 20:19.

16/10/2019


La nuova Manovra finanziaria, approvata dal Consiglio dei Ministri n. 9 del 15 ottobre - oltre a prorogare le detrazioni per la riqualificazione energetica, gli impianti di micro-cogenerazione e le ristrutturazioni edilizie, quelle per l'acquisto di mobili ed elettrodomestici di classe energetica elevata a seguito di ristrutturazione della propria abitazione – introduce per il 2020 una detrazione per la ristrutturazione delle facciate esterne degli edifici (il ‘bonus facciate') per dare un nuovo volto alle nostre città. La nuova agevolazione prevede un credito d'imposta del 90% per le spese sostenute per il restauro e il recupero delle facciate degli edifici, in centro storico o in periferia, nelle grandi città o nei piccoli comuni.
"Una misura che porterà città più belle e occasioni di lavoro di qualità", afferma Andrea Gnassi, delegato Anci al Tusrismo. "In attesa di conoscere i dettagli della norma - sottolinea - non possiamo che esprimere grande soddisfazione per un'iniziativa di notevole rilevanza, che potrà consentire di migliorare in maniera significativa il volto delle nostre città, rendendole più belle per i cittadini e per i turisti, e che potrà inoltre creare molto lavoro di qualità".