Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 06 settembre 2017 alle ore 10:23.
L'ultima modifica è del 06 settembre 2017 alle ore 12:28.

06/09/2017

Il condomino deve rimuovere l’autoclave rumorosa anche se le immissioni sonore prodotte superano di poco la normale soglia di tollerabilità.

Lo ha stabilito la seconda sezione civile della Corte di Cassazione con la sentenza n. 20553 del 30 agosto 2017, secondo la quale il limite di tollerabilità del rumore ex art. 844 c.c. non è mai assoluto, ma varia in base alla situazione ambientale e non può prescindere dalla rumorosità di fondo.

La questione affrontata dalla Suprema Corte riguardava le immissioni rumorose provenienti da un’autoclave posta in un locale condominiale, installata da un condomino per potenziare la fornitura di acqua del suo appartamento.

Un avvocato, usufruttuario dell’appartamento vicino, citava in giudizio il condomino che...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.