Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo Ŕ stato pubblicato il 10 novembre 2017 alle ore 11:35.
L'ultima modifica Ŕ del 10 novembre 2017 alle ore 12:42.

10/11/2017

La quarta sezione penale della Corte di Cassazione, sentenza n. 50967 dell’8 novembre scorso, ha condannato per omicidio colposo la proprietaria che aveva commissionato lavori di tinteggiatura della facciata di casa, per la morte di un operaio, caduto dall’impalcatura priva di parapetto.

Secondo i giudici di legittimità, è configurabile in capo al proprietario una posizione di garanzia distinta ed autonoma da quella dell’appaltatore-datore di lavoro, rispetto all’osservanza delle norme di sicurezza per i lavoratori impegnati nella realizzazione dell’opera. Il proprietario, in qualità di committente dei lavori, deve conformarsi alle misure generali di sicurezza dei lavoratori atte ad eliminare le fonti di rischio per i lavoratori, come dispone l’art. ...