Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 28 maggio 2019 alle ore 17:54.
L'ultima modifica è del 28 maggio 2019 alle ore 20:00.

29/05/2019

Il fatto. La Corte di appello di Napoli, in parziale riforma della sentenza di primo grado, condannava i proprietari di un appartamento in condominio al pagamento di 1185 euro, oltre accessori, a titolo di indennità per la sopraelevazione realizzata sul lastrico esclusivo facente parte dell'edificio condominiale.

Per quanto rileva in questa sede, nel caso di specie i giudici d’appello hanno escluso che la sopraelevazione fosse lesiva dell’aspetto architettonico del fabbricato, osservando che la circostanza che dalla modifica di una cosa propria possa anche poi derivare un'incidenza dell'aspetto architettonico è in tutta evidenza un riflesso assolutamente fisiologico dell'utilizzo dei beni propri all'interno di un condominio. Insomma, per i giudici è inevitabile che interventi di sopraelevazione vadano ad...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.