Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 03 febbraio 2017 alle ore 13:12.
L'ultima modifica è del 03 febbraio 2017 alle ore 13:40.

03/02/2016

Si tratta di un materiale che coniuga le potenzialità del porcellanato tecnico con le caratteristiche della pietra naturale: consistenza, lavorabilità, naturalezza di colori e finiture. Tutto ciò garantendo le grandi dimensioni che tanto piacciono ai progettisti: lastre a tutta massa di 3365x1500 mm per gli spessori 12 e 20 mm e 1460x3365 mm per i 30 mm.
Le sue caratteristiche lo rendono un materiale estremamente versatile e adatto per pareti e pavimenti esterni, pareti continue, facciate ventilate (a incoraggio o fissaggio meccanico), piscine, pareti e pavimenti interni dalle giunzioni impercettibili, scale, mobili e piani di lavoro per la cucina, rivestimenti per il bagno, compresi piani con lavabi integrati e piatti doccia.
Ricerche condotte dal Dipartimento di chimica dell’Università degli Studi di Milano relative alla capacità...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.