Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 30 gennaio 2018 alle ore 18:25.
L'ultima modifica è del 30 gennaio 2018 alle ore 19:24.

30/01/2018


Siglato oggi, all'Urban Center di Milano, un accordo di collaborazione tra Assimpredil Ance e Assofloro Lombardia per sviluppare sinergie tra le filiere del mondo delle costruzioni e del mondo del verde, al fine di diffondere le conoscenze delle migliori pratiche per la presenza di verde di qualità come strumento fondamentale per la trasformazione sostenibile del territorio urbano. All'incontro era presente anche l'Assessore all'Urbanistica e Verde del Comune di Milano Pierfrancesco Maran, che ha accolto con soddisfazione e fiducia la nascita di questa collaborazione: "A Milano, come nelle grandi città europee che stanno affrontando la sfida della sostenibilità ambientale, il verde è sempre più sinonimo di rigenerazione del territorio. Anche per questo, nell' ambito della revisione del Piano di Governo del Territorio, stiamo lavorando per affiancare ai bonus previsti dal Governo nella legge di Bilancio 2018 ulteriori incentivi per la creazione dei tetti verdi, che, secondo uno studio effettuato all'interno del progetto europeo DECUMANUS, nella nostra città ad oggi sfiorano il 1 milione di mq. Un dato che nei prossimi anni potrebbe decuplicare, migliorando le prestazioni energetiche degli edifici e portando importanti benefici per l'ambiente".
Saranno promosse occasioni di incontro tra imprese di costruzione e imprese della filiera del florovivaismo e del paesaggio, per ampliare lo scambio di esperienze e favorire la "contaminazione" tra i due sistemi produttivi e sarà realizzata una campagna di informazione verso le imprese, i progettisti, gli stakeholder e i cittadini sull'importanza della qualità delle opere a verde nell'ambito degli interventi edilizi e sulle potenzialità che il sistema dei bonus, in particolare dei bonus per il verde, possono offrire per riqualificare il patrimonio costruito.
Il Presidente di Assimpredil Ance, Marco Dettori, e la Presidente di Assofloro Lombardia, Nada Forbici, costituiranno dei focus group, per favorire l'incontro di imprenditori appartenenti alle rispettive filiere, che si confronteranno sugli aspetti tecnici e sulle innovazioni dello sviluppo del verde negli interventi edilizi, rendendo più competitive le imprese delle filiere rappresentate. L'obiettivo è di dar vita a un osservatorio delle best practices finalizzato a selezionare e presentare esperienze di eccellenza nel recupero urbano attraverso il verde, strumento per creare paesaggi urbani, in grado di adattare le città ai cambiamenti climatici, migliorando la resilienza degli abitanti e stabilendo un migliore ambiente di vita e di lavoro, cogliendo appieno l'opportunità offerta dai bonus fiscali verdi e rendendo più competitive le imprese delle filiere rappresentate.

"Se fino a qualche tempo fa l'integrazione del verde nei progetti edili si riduceva ad una mera funzione decorativa, oggi al verde urbano viene attribuita un'importanza primaria in quanto fornitore di servizi ecosistemici – ha dichiarato Nada Forbici. Oltre ai benefici ambientali diretti, quali la fissazione della CO2, l'effetto filtro per le polveri sottili, il verde correttamente progettato, realizzato e mantenuto ha effetti indiretti come la riduzione dei costi di raffrescamento. L'accordo di lavoro tra Assimpredil Ance e Assofloro Lombardia è la contaminazione tra la filiera del verde e quella delle costruzioni, che può generare importanti occasioni e stimolare modelli immobiliari e di infrastrutture green per costruire città smart".

"Il verde è un elemento centrale nella costruzione del paesaggio urbano e un fattore imprescindibile per la crescita di un modello di città sostenibile, ma è anche una variabile qualitativa dell'offerta immobiliare verso una domanda che esprime crescenti esigenze di luoghi di vita e di lavoro con performance ambientali eccellenti – afferma Marco Dettori. Dalla collaborazione tra le due filiere vi sono grandi opportunità per lo sviluppo di un nuovo modello di green economy, ovvero di un mercato che ha tra i propri punti di forza l'innovazione del prodotto edilizio e la promozione della sostenibilità urbana, attraverso il verde e la tutela dell'ambiente, come valori del fare impresa".