Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 02 marzo 2018 alle ore 11:47.
L'ultima modifica è del 02 marzo 2018 alle ore 12:47.

02/03/2018

Tira un’aria di rinnovamento nella “città del Rinascimento”, dal 1995 Patrimonio Mondiale dell’Umanità. E pare un ponentino, a giudicare dalla recente aggiudicazione di due progetti relativi all’ampliamento e al restauro di altrettanti palazzi fortemente rappresentativi, parte del Polo delle Gallerie d’arte moderna e contemporanea (che comprende anche Palazzo Prosperi Sacrati e Palazzo Bevilacqua), che verranno adeguati ai “tempi moderni”.
Il primo riguarda l’iconico Palazzo dei Diamanti, realizzato alla fine del Quattrocento sotto la direzione di Biagio Rossetti, indaffaratissimo architetto di corte e primo urbanista in senso moderno.
Proprietà comunale dal 1842, è sede della Pinacoteca Nazionale e della Galleria di Arte Moderna, oltre che sede di importanti mostre di livello internazionale...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.