Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 23 marzo 2020 alle ore 11:41.
L'ultima modifica è del 23 marzo 2020 alle ore 12:40.

23/03/2020

Noi non abbiamo vissuto le brutture della guerra come i nostri nonni, siamo abituati a vivere negli agi e a muoverci liberamente. Ora è la nostra generazione ad essere in guerra e il nostro è un nemico invisibile e per questo motivo ancora più subdolo. Si, perché c’è il virus, anzi per l’esattezza, il coronavirus,  si è abbattuto sul nostro Paese come una maledizione e non risparmia nessuno. A quanto pare le misure di contenimento non sono sufficienti ed il Governo corre ai ripari con una serie di provvedimenti, sempre più restrittivi, che si susseguono giorno dopo giorno.

I provvedimenti si riconcorrono
Solo pochi giorni fa, era l'11 marzo, il Governo aveva varato un proprio Dpcm, che non prevedeva alcuna limitazione alle attività lavorative che si svolgono nei cantieri se non quella...

Contenuto a pagamento

Per leggere l’articolo nella versione integrale EFFETTUA L’ACCESSO in Banca dati.