Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 07 aprile 2016 alle ore 13:09.
L'ultima modifica è del 07 aprile 2016 alle ore 15:11.

07/04/2016


Con l'interpello 21 marzo 2016, n. 3 il Ministero del Lavoro affronta il tema della redazione del POS (piano operativo di sicurezza) per le imprese di nuova costituzione.

In particolare veniva richiesto di conoscere se, nel caso di imprese di nuova costituzione, la disposizione di cui all'art. 28 comma 3-bis, che prevede la possibilità di elaborare il documento di valutazione dei rischi entro 90 giorni dall'inizio dell'attività, potesse essere applicata anche al POS nei cantieri.

In proposito il Ministero ha chiarito che la disposizione sopra richiamata non sia applicabile al POS sia perché non espressamente previsto dalla legge, sia perché la sua mancata redazione prima dell'inizio dei lavori non consentirebbe al coordinatore dei lavori di verificare l' idoneità del piano di sicurezza.

Infine il Ministero ha ricordato, in linea più generale, che l'art. 28 comma 3-bis, pur consentendo la redazione del documento di valutazione dei rischi entro 90 giorni dall'inizio dell'attività, obbliga comunque il datore di lavoro ad effettuare immediatamente la valutazione dei rischi e darne evidenza attraverso idonea documentazione e darne comunicazione immediata al rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.