Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 28 giugno 2016 alle ore 15:19.
L'ultima modifica è del 28 giugno 2016 alle ore 17:25.

28/06/2016


Sulla Gazzetta Ufficiale n.145 del 23 giugno 2016 è stato pubblicato il decreto del Ministero dell'Interno 8 giugno 2016 recante "Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività di ufficio", ai sensi dell'articolo 15 del decreto legislativo 8 marzo 2006, n. 139.

La norma riguarda gli uffici con oltre 300 persone presenti, ovvero gli edifici o locali adibiti all'attività di ufficio di qualsiasi tipo, all'interno dei quali possono essere comprese anche specifiche attività, non strettamente riconducibili all'ufficio stesso, ma in ogni caso funzionali e compatibili con tale destinazione d'uso (es. pubblici esercizi per la somministrazione di alimenti e bevande, agenzie di servizi, aree commerciali di modeste superfici con quantitativi di materiali combustibili non significativi ecc.).

Il decreto, che entrerà in vigore il trentesimo giorno successivo alla data di pubblicazione nella Gazzetta Ufficiale, potrà essere applicato alle attività esistenti alla data di entrata in vigore del provvedimento, indicate dal numero 71 all'allegato 1 del D.P.R. 1° agosto 2011, n. 151 (aziende ed uffici con oltre 300 persone presenti (Categoria A fino a 500 persone; B oltre 500 e fino a 800 persone; C oltre 800 persone). Potrà essere applico in alternativa a quanto previsto dal Decreto Ministeriale 22 febbraio 2006.

Per effetto della pubblicazione del decreto vengono contestualmente modificati l'allegato 1 del Decreto del Ministro dell'interno 3 agosto 2015 e gli articoli 1, comma 2, e 2 comma 1 del medesimo decreto.

Ai fini antincendio, gli uffici sono classificati come segue:

- in relazione al numero degli occupanti n:

OA: 300 < n ≤ 500 occupanti;
OB: 500 < n ≤ 800 occupanti;
OC: n > 800 occupanti.

- in relazione alla massima quota dei piani h:

HA: h ≤ 12 m;
HB: 12 m < h ≤ 24 m;
HC: 24 m < h ≤ 32 m;
HD: 32 m < h ≤ 54 m;
HE: h > 54 m.

Le aree dell'attività sono classificate come segue:

TA: aree dedicate agli uffici e spazi comuni;
TM: depositi o archivi di superficie lorda maggiore di 25 m2 e carico di incendio specifico qf > 600 MJ/mq;
TO: locali con affollamento > 150 persone
TK: locali con carico di incendio specifico qf > 1200 MJ/m2.
TT: locali in cui siano presenti quantità significative di apparecchiature elettriche ed elettroniche, locali tecnici rilevanti ai fini della sicurezza antincendio;
TZ: altre aree (ad esempio locali ove si detengano o trattino sostanze o miscele pericolose o si effettuino lavorazioni pericolose ai fini dell'incendio o dell'esplosione).

Viene indicata una specifica strategia antincendio che prevede che debbano essere applicate tutte le misure antincendio della regola tecnica orizzontale attribuendo i livelli di prestazione secondo i criteri in esse definiti e che debbano essere applicate anche le prescrizioni del capitolo V.1. in merito alle aree a rischio specifico.

Quanto alla reazione al fuoco si specifica che nelle vie d'esodo verticali e nei passaggi di comunicazione delle vie d'esodo orizzontali (es. corridoi, atri, spazi calmi, filtri, …) devono essere impiegati materiali appartenenti almeno al gruppo GM2 di reazione al fuoco.

Si dispone poi che negli ambienti di cui sopra sia ammesso l'impiego di materiali appartenenti al gruppo GM3 di reazione al fuoco con l'incremento di un livello di prestazione delle misure richieste per il controllo dell'incendio e per la rivelazione ed allarme.

Non è richiesta la verifica dei requisiti di reazione al fuoco dei soli elementi strutturali portanti lineari (travi e pilastri) in legno.

Quanto alla resistenza al fuoco, si dispone che la classe di resistenza al fuoco dei compartimenti non possa essere comunque inferiore a quanto previsto in tabella.

CompartimentiHAHBHCHDHE
Fuori terra3030606060
Interrati6060606060

Riguardo, infine, al controllo dell'incendio si prevede che, in relazione al tipo di aree presenti, l'attività debba essere dotata di misure di controllo dell'incendio secondo i livelli di prestazione in seguito riportati.

Aree presentiHAHBHCHDHE
TA, TM, TO, TT, TKIIIIIIIIIIIIV
TKIII (1)III (1)IVIVIV
TZSecondo risultanze dell'analisi di rischio

(1) = livello IV qualora ubicati a quota inferiore a -10 m o di superficie > 50 mq.