Storia dell'articolo
Chiudi

Questo articolo è stato pubblicato il 05 dicembre 2018 alle ore 09:47.
L'ultima modifica è del 05 dicembre 2018 alle ore 10:46.

5/12/2018


Sulla Gazzetta Ufficiale n. 281 del 3 dicembre 2018 è stata pubblicato il d.m. 23 Novembre 2018 che prevede la approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi per le attività commerciali, ove sia prevista la vendita e l'esposizione di beni, con superficie lorda superiore a 400 mq, comprensiva di servizi, depositi e spazi comuni coperti.

Si tratta di una norma tecnica verticale, che integra le linee guida e metodologie di prevenzione incendi (RTO) introdotte con il d.m. 3 agosto 2015 (Approvazione di norme tecniche di prevenzione incendi, ai sensi dell'articolo 15 del D.Legs 8 marzo 2006, n.139), a cui aggiunge il capitolo V.8 - Attività commerciali.

Le nuove norme si possono applicare in alternativa alle specifiche disposizioni di prevenzione incendi previste nel d.m. 27 luglio 2010 (Approvazione della regola tecnica di prevenzione incendi per la progettazione, costruzione e l'esercizio delle delle attività commerciali con superficie superiore a 400 mq).

Il Decreto prevede quattro articoli ed un allegato contenente le regole tecniche verticali, articolate in:

V.8.2 Definizioni;

V 8.3 – Classificazione.

Le attività sono classificate:

- In relazione alla superficie;

- In relazione alla massima quota dei piani;

- Aree direttamente funzionali (aree vendita, depositi, depositi particoli ecc.).

V.8.4 Profili di rischio - Determinati dei profili di rischio secondo la metodologia di cui al capitolo G.3.

Al punto V.8.5 (Strategia antincendio) sono riportate le indicazioni complementari o sostitutive delle soluzioni conformi previste dai corrispondenti livelli di prestazione della RTO.

V.8.5.1 Reazione al fuoco;

V.8.5.2 Resistenza al fuoco;

V.8.5.3 Compartimentazione;

V.8.5.4 Esodo;

V.8.5.5 Gestione della sicurezza antincendio;

V.8.5.6 Controllo dell'incendio;

V.8.5.7 Rivelazione ed allarme;

V.8.5.8 Controllo di fumi e calore;

V.8.5.9 Operatività antincendio.

Al punto V.8.6 (Altre indicazioni) sono previste particolari prescrizioni riguardanti impianti e prodotti pericolosi:

- utilizzo di apparecchi di cottura a combustibile liquido o gassoso o alimentati ad energia elettrica;

- fluidi combustibili o prodotti contenuti in recipienti a pressione;
- recipienti di gpl;

- articoli pirotecnici NSL, con quantitativi netti di manufatti 50 kg.

La norma si conclude al V.8.7 con riferimenti documentali utili.